Password dimenticata?

Sherwood Festival 2022: Day 28

MadMan #Sherwood22 - Live Report

11Luglio2022

Pierfrancesco Botrugno, in arte MadMan, si è esibito solamente ieri sul palco dello Sherwood Festival 2022 e sembra già passata un’eternità!

Ma chi è questo MadMan? È, senza mezze parole, uno dei rapper più amati e talentuosi che dagli anni 2010 in poi ha intercettato il filone Trap.

Classe ‘88, fa il suo debutto sulla scena hip-hop partecipando a Tecniche Perfette (competizione di freestyle Italiana) nel 2006 in Puglia ma nessuno avrebbe pensato che da lì in poi la sua vita sarebbe cambiata!

Lo avevamo lasciato poco prima di una pandemia mondiale a Sherwood Festival 2019 e ritrovarlo dopo ormai tre anni è davvero una bella sorpresa, lo stesso MadMan, durante l’esibizione, afferma di essere molto emozionato dato che, disabituato, avrebbe dovuto ri-ambientarsi alla presenza scenica “da palco”.

M. è sempre accompagnato da dj 2Pmoniker di Andrea Ciaudano, che è riuscito a trasformare la propria passione in un lavoro: diplomatosi all'istituto d'arte di Monza, ha proseguito i suoi studi come sound designer a Milano, diventando pian piano uno dei dj più famosi sul panorama trip-hop Italiano, amante anche dell'arte dello scratching, ha vinto addirittura per quattro volte di seguito il titolo nazionale Italiano e, per MadMan, è ovvio che 2p rappresenta un inseparabile fratello di battaglia.

MadMan dà il via alle danze immergendosi in una Jacuzzi e sentendo una playlist mood Chillin’, prosegue poi con il duo Trapano e Successo. La set-list sembra rispettare pienamente le aspettative dei propri sostenitori.

Quel che colpisce di Pierfrancesco non è solo lo stile iconico ed esilarante ma anche l'irriverenza con cui si prende, fagocitandolo, il palco. Il dialogo fra lui e dj 2p ed il richiamo ad alzare sempre di più il volume dello show colorano sempre di più la scena, MadMan si performa attraverso la sua musica ed assieme con essa diviene un tutt’uno.

Durante il live il rapper saluta suo fratello Gemitaiz, esibitosi qualche settimana prima sul medesimo palco con il quale ha posto in essere svariate collaborazioni ed album, tra cui, oltre a Kepler del 2014, Scatola Nera del 2019, pubblicati entrambi da Tanta Roba l'etichetta del rapper Gué Pequeno e di Dj Harsh.

Il concerto prosegue fluido e coinvolgente con altri pezzi come Solo per me, Veleno 8, Centro; le vibrazioni del sound più acre colpiscono dritte in pancia quasi come se si fosse in una camera di risonanza. L’istinto madManiano è un po’ tribale e fuoriesce con tutta la sua ironicità durante l'esibizione.

Nel colpo di coda del live, MadMan abbandona la scena per rintanarsi tra le quinte, lasciando il palco al fidato dj 2p che intrattiene maestosamente il pubblico con una vera sessione di scratching live!

Il concerto non ha in alcun modo tradito le previsioni del suo pubblico che, con gratitudine, ha cantato fino all'ultima delle sue canzoni, anche quelle dal tema più intimistico (Supernova, Blusky) dove Pierfrancesco fa trasparire il suo “lato tenero”, dichiarando di non essere – nemmeno lui - immune al magico mondo dei sentimenti.

MadMan, in conclusione, si è donato in toto sul palco di SF e, come affermato da Capa qualche giorno fa, Sherwood è una tappa fondamentale dell’evoluzione umana, non possiamo far altro che augurargli di proseguire su questa strada!

 
 

Sito web

Facebook: festival.sherwood

Instagram: Sherwood_Festival

Telegram: t.me/sherwoodfestival

Twitter: @SherwoodPadova

Youtube: sherwoodweb

Spotify: http://bit.ly/SHFSpotify

 
 

Commenti

Per inserire un commento devi effettuare il login utilizzando il modulo in alto a destra.

Sei nuovo? Registrati subito utilizzando il modulo di iscrizione che trovi qui.

CalendarioSherwood
MappaSherwood
loading... loading...