Password dimenticata?

Summer Sons - The Rain, quando il jazz incontra il rap

Recensione del disco del duo UK, ventata di freschezza nel panorama

7Febbraio2021

Essere hip hop nel 2021 è davvero difficile per certi versi. Sapere che la wave va in ottica puramente trap o drill, quella che riesce a sfondare, per gli amanti dei solchi di vinile e dei campioni è dura. Ma qualcuno resiste, e lo fa assai bene.

La storia musicale di oggi vi parla dei Summers Sons, ovvero Turt (rap) + Slim (beats), la cui arte si incrocia con quella del vocalist e pianista C.Tappin. La musica viene definita “cool bap” per le peculiarità di un sound che viaggia sulle frequenze del boom bap anni ’90 e delle vibes jazz, dove contrabasso e smooth mood vincono il clima generale dell’ambiente sonoro.

Per questo il loro album The Rain trasuda pure in senso musicale di queste parole. Non è solamente un bel titolo come tanti altri casi, ma l’atmosfera che riesce a creare, anzi, in cui fare viaggiare l’ascoltatore, è quella di una nottata di pioggia densa e fitta, dove l’intero panorama cittadino viene distorto dalle gocce, che cadono e battono sulle pozzanghere come tasti di un pianoforte.

Su queste strumentali così piene, simili alle nuvole del temporale, e levigate dello scrosciare intenso delle note, poggia il flow del rap. Un flow diverso dagli standard diretti e incazzati di molti altri esponenti pure classici. La linea soul s’espande a livelli altissimi e continua quasi sommesso per l’intera durata del disco. Sembra quasi una confessione intima lasciata andare sull’onda dei maltempi della vita. Per fare un parallelismo, se vi piace Loyale Carner, anche i Summer Sons potrebbero colpirvi molto.

Si tratta di una forma di hiphop che pesca a piene mani dalla tradizione campionatrice classica ma che va a dare moltissimo risalto alle vibrazioni jazz, differenziando per questo. I bassi spingono ma mai troppo da risultare party. The Rain è musica per cuori solitari infastiditi dal rumore quotidiano. È forse un compagno di solitudine, quella buona che serve a ritrovare sé stessi.

Se volete farvi un’idea al volo, vi consiglio: The Rain pt.1, Just A Drop In The Ocean e Orange Moon. Il progetto esce per Melting Pot music label.

Versione solo strumentale dell'album

 
 

Summer Sons Instagram

Summer Sons Facebook

 
 

Commenti

Per inserire un commento devi effettuare il login utilizzando il modulo in alto a destra.

Sei nuovo? Registrati subito utilizzando il modulo di iscrizione che trovi qui.

CalendarioSherwood
MappaSherwood
loading... loading...