Password dimenticata?

Giovedì 9 Giugno - Park Nord Stadio Euganeo - Padova

1 € può bastare

Giovedì 9 Giugno 2016


Edo e i Bucanieri

Vai alla Pagina Facebook


Sherwood Festival 2016

Park Nord Stadio Euganeo
Viale Nereo Rocco - Padova
#sherwood16


Apertura cancelli: ore 19:00

Inizio Concerto: ore 22:00


1€ può bastare


Con “Canzoni a soppalco” ho portato avanti un percorso che avevo iniziato con “Per vedere lost” e “Siamo il remix dei nostri genitori”. Non è un disco auto biografico; per me scrivere canzoni ha sempre significato voler raccontare  personaggi e storie “vive”; ogni brano deve avere il proprio “tema” con tanto di protagonista, ambientazione e storia che non necessariamente derivi dalle mie vicende o da me in prima persona. Per questo disco, infatti, ho pensato ad ogni pezzo come un piccolo film, un cortometraggio. “Canzoni a soppalco” è nato in maniera spontanea, senza darmi nessuna scadenza, in un periodo in cui mi sono trovato a scrivere molto; testi che come filo conduttore avevano il rapporto di coppia, la convivenza e quello che ci gravita attorno. Sentivo però questa volta il bisogno di agire diversamente sin dall’inizio, non volendo più fare tutto da solo, come avevo fatto in precedenza. Al principio mi sono confrontato con Mario Cianchi, collaborando sui testi. Dopo  poco, tramite una corrispondenza con Matteo Costa Romagnoli, arrivò anche il produttore artistico, Alberto Cazzola (Lo Stato Sociale) e Nicola Roda (Keaton) che avrebbe registrato il disco. Con  Alberto non ci siamo dati limiti spaziando tra svariati generi musicale e adottando le sonorità che avrebbero valorizzato ogni singola storia o personaggio cantato, cercando di dare sempre il giusto “vestito” e la giusta “ambientazione”; volevamo che ogni canzone stesse in piedi autonomamente, che avesse la sua forza, a prescindere dal disco nella sua interezza. Per questo motivo all’interno del disco ci sono canzoni che strizzano l’occhio a diversi generi, si va dagli episodi reggae in levare di “Resterai con me” e “Scemo chi non lo capisce”, fino al simil-liscio di “Balera”, passando per il beat di “Dai ragazzo dai ragazza”, il sound brit de “I giorni più belli”, l’elettronica di “Kimono eccetera” mantenendo come deciso filo conduttore lo storytelling contenuto in ogni singolo brano, nonché l’attitudine pop insita  nel progetto Edo e i Bucanieri. Alberto, in qualità di produttore artistico è stato essenziale, in questa fase; come è stato fondamentale il lavoro corale realizzato con i Bucanieri. Un rapporto che poi naturalmente mi ha portato ad affermare: “ok da questo disco in poi, saremo Edo e i Bucanieri”. Edo


Edo e i Bucanieri è un progetto musicale formato da Edoardo Cremonese e dai Bucanieri, band dalla formazione mutevole, identificabile anche come un collettivo dinamico di musicisti, amici e collaboratori che cominciò a formarsi per accompagnare Edo durante i tour e le registrazioni dei suoi precedenti progetti solisti. Dall’inizio della lavorazione del nuovo disco “Canzoni a soppalco” però, i Bucanieri sono entrati stabilmente a collaborare con Edo, dando vita così, ad un vero e proprio nuovo progetto e sodalizio musicale. Edoardo Cremonese è nato e cresciuto a Padova, anche se attualmente vive a Milano da qualche anno. Dal 2004 forma la sua prima band, ma dal 2007 comincia ad intraprendere la strada “solista” con lo pseudonimo/abbreviativo di  Edo. Nel 2008 realizza con la partecipazione di Marco Fasolo dei Jennifer Gentle un album che non vedrà mai la luce. Nel 2009 da Padova si trasferisce a Milano ma, prima di partire, registra fra le ante del suo armadio l'ep “Naso a tramezzino”, che segna il suo debutto nel mondo del “cantautorato” italiano, incuriosendo diversi addetti ai lavori (XL di Repubblica, Blow up, Rockit ecc.). Nel frattempo all’Accademia di Brera a Milano perfeziona gli studi in “Arti  visive” cominciati a Venezia, intensificando parallelamente la sua attività musicale. Raccoglie storie e ispirazioni, si sposta dall'armadio all'altro lato della camera, così sotto il suo letto a soppalco registra "Per Vedere Lost", prima prova sulla lunga distanza, che vede la luce nel 2011. Seguono un paio di anni in giro per l’Italia caratterizzati da un centinaio di concerti, ed è proprio in questo periodo che nascono i Bucanieri, accompagnando Edo. Abbandonato lo pseudonimo “Edo”, optando al proprio nome e cognome, inizia nel 2012 a lavorare a "Siamo il remix dei nostri  genitori", intensificando, per le registrazioni e il successivo tour, la collaborazione con i Bucanieri. Il disco vede la luce nell’Ottobre 2013 (Dischi Soviet Studio/Libellula Label), al quale  seguono circa due anni di concerti su e giù per l’Italia con quasi cento date. Parallelamente, dal 2012 al 2015, fa parte di una compagnia di teatro sperimentale con la quale si esibisce in diversi teatri milanesi, esperienza che influisce non poco nel nuovo disco e nei live. Nell’estate del 2015, iniziano le registrazioni di “Canzoni a soppalco”; con la produzione artistica di Alberto Cazzola, il disco in uscita nei primi mesi del 2016 per Garrincha Dischi e sarà il primo sotto il nome di Edo e i Bucanieri.

 
 

Sherwood Social:
www.facebook.com/festival.sherwood
www.facebook.com/sherwood.it

Twitter: @SherwoodPadova

Instagram: SherwoodFestival

Google +

Infoline Sherwood Festival: 335.1237814 (risponde solo dalle ore 13:00 alle 18:00)

 
 
 

Commenti

Per inserire un commento devi effettuare il login utilizzando il modulo in alto a destra.

Sei nuovo? Registrati subito utilizzando il modulo di iscrizione che trovi qui.

CalendarioSherwood
MappaSherwood
loading... loading...