Password dimenticata?

Alla scoperta del Bon Ton de "L'Io" uscito per Seahorse Recordings

3Ottobre2015

L'Io
"Bon Ton"
Searhorse Recordings

Le canzoni qui sono come rimedi naturali al malessere del cantautore e chi le ascolta ha la possibilità di trovare le parole da cantare assieme all’autore, come in “Resta poco tempo” dove canta rivoltandosi contro il disagio della società ‘il nonostante tutto ci fotte/ di giorno si lavora  e si beve di notte/ il Governo ci scarica puntandoci una pistola carica’. Delle stesso clima “Chiamo Rivolta” strutturata però come una poesia beat.

Con il piccolo grande aiuto musicale di Matteo Dossena, Matteo Dainese e Paolo Messere che completano le canzoni soprattutto alla batteria e ai cori, Flavio Ciotola aka L’Io, svolge bene il suo ruolo di cantautore. Senza fronzoli srotola le sue considerazioni sugli accadimenti della vita. La sua brutta giornata ce la sa raccontare in modo semplice e diretto come in “Difetti Perfetti”, dove evidenzia il dolore della fine di un amore con l’enumerazione dei difetti di cui si sente la mancanza tanto quanto dei pregi. Strutturando la melodia in un crescendo che parte dalla semplicità della chitarra e voce all’avvicendarsi degli strumenti fino alla rabbia che sfuma. La canzone “Spiegami perché mi innamoro sempre delle troie”, singolo che anticipava l’album, ha in sé le doti del conforto. Cantata come un ragazzo deluso che si sfoga con un’amica delle sue scelte sbagliate e in mezzo alla canzone un momento quasi teatrale in sui la melodia di decompone e il cantante sembra uscire dal brano per raccontare il suo dramma ad  un passante. Questo è sapere scrivere una canzone: coinvolgere chi ti ascolta fino quasi a portarlo dentro la tua canzone con il tuo braccio che esce fuori dallo stereo. Queste parole ‘dirette’ che qualcuno definirà parolacce, alla fine dei conti non sono buttate lì per attirare l’attenzione ma sembrano più legate ad una spontaneità che non vuole essere ipocrita.

“Vela e motore” la canzone più trainante del disco con l’emulazione di una trombetta che apre la canzone per raccontare la felicità della bisessualità. Esiste anche quella. L’amico che ti vede diverso ma finalmente raggiante. “Al momento sbagliato” quando ci si incontra e si amano le stesse cose ma il destino ha altri progetti e divide le strade all’incrocio. Tutte le canzoni hanno quella voglia di uscire da un momento oscuro attraverso l’ironia, ma sono venute fuori per lo più disperate. Ascoltare questo disco è stato come sentire bene l’atto creativo dello stesso autore, il suo procedimento.

https://www.facebook.com/liomusica

Francesca Ognibene

 
 

 
 

Commenti

Per inserire un commento devi effettuare il login utilizzando il modulo in alto a destra.

Sei nuovo? Registrati subito utilizzando il modulo di iscrizione che trovi qui.

    video

  • Spiegami perchè mi innamoro sempre delle troie - L'IO
CalendarioSherwood
MappaSherwood
loading... loading...