Password dimenticata?

Rigolò: esce Hellas, primo videoclip estratto da Slangenmensch

Garage Records, 2013

12Febbraio2013

Rigolò chi sono:
Con lo pseudonimo di Rigolò, nel 2010 l’ex Comaneci Andrea Carella ha dato alle stampe l’album “Cocoons Should Die Young” album ascrivibile a un cantautorato malinconico in cui si alternano rabbia e sprazzi di gioia, con un riferimento costante al rock a stelle e strisce e a Neil Young in particolare
Ora il progetto si è espanso aggiungendo nuove sonorità: si sono affiancati Jenny Burnazzi (violoncello, anch’essa già nei Comaneci) e Massimiliano Rassu (basso)

Dopo essersi affacciati sulle scene nel 2011 con un EP targato Iridella e intitolato “Can You Hear Me?” i Rigolò escono con il terzo lavoro sulla lunga distanza, – Slangenmensch – (2013), proponendo un nu-folk molto personale che sconfina spesso in territori musicali in bilico tra sonorità noise e soniche e melodie e atmosfere cinematografiche d’antan

L’album è impreziosito dalle collaborazioni di Paolo Mongardi (Ronin, Fuzz Orchestra, Zeus) alla batteria e di Alessandro Romagnoli (Missiko) all’ukulele e marimba.

Slangenmensch il disco:
Cosa dice RockIt a proposito dell’album, chè è anche stato disco del giorno (23 gennaio 2013) all’interno del loro portale:

La malinconia è come un fuoco freddo: qualcosa che ti brucia dentro per spegnerti fuori, col rischio di lasciare sul campo un corpo che non trova stimoli ma solo lamenti. Andrea Carella, già Comaneci e oggi nei Rigolò, con “Can You Hear Me” aveva prodotto un breve ep di inflessioni post rock e riflessioni neo folk che affascinavano per sensibilità, ispirazione e stile.

Slangenmensch” rappresenta un’evoluzione di quella formula. I toni sono più rilassati e indie rock rispetto al disco precedente, come degli Eels che attraverso la musica lasciano finalmente alle spalle un’intera esistenza di dolore e paranoia. Sono brani orchestrati con gran gusto: “Hellas“, per esempio, ha il passo pop e sbarazzino dei migliori Apostle Of Hustle, mentre “Keep Down Your Dark Side” ha un’introduzione psichedelica che viaggia dalle parti dei Chemical Brothers prima di risolversi in un crescendo folk trascinante e liberatorio.

A voler trovare un difetto, la voce funziona quando viaggia un millimetro sopra il sussurro, mentre diventa un po’ velleitaria quando prende l’ascensore aumentando volume e potenza. I Rigolò, comunque, danno ancora una volta una bella prova delle loro capacità.

 
 

Contatti band:
http://www.facebook.com/Rigoloband
https://soundcloud.com/rigoloband
http://rigolo.bandcamp.com

 
 

Commenti

Per inserire un commento devi effettuare il login utilizzando il modulo in alto a destra.

Sei nuovo? Registrati subito utilizzando il modulo di iscrizione che trovi qui.

CalendarioSherwood
MappaSherwood
loading... loading...